L'anello del monte Penna

anellopenna1

L'anello del monte Penna

 

 
 
 
 

Anello del monte Penna. 18 km con 350/400 D+.
Da fare a piedi, di corsa, con le ciaspole, con la Fat Bike, con gli sci.
La strada viene completamente battuta dopo ogni nevicata, non presenta salite impegnative.
Sul percorso troverete 3 rifugi dove potervi fermare, Rifugio Casermette del Penna, rifugio Faggio dei Tre Comuni e il Rifugio monte Penna.

Noi abbiamo lasciato l’auto al rifugio monte Penna, dopo 11 km abbiamo fatto merenda al Rifugio Casermette del Penna e poi siamo tornati per pranzo al rifugio monte Penna.

 

https://www.komoot.com/tour/25880309

 

 

 

Mamma in corsa e IlMichelozzo e il monte Penna

 
Buonaseraaa!!!! Rieccomi dopo la mia ultima gara,fatta esclusivamente da sola..a raccontarvi di una avventura,condivisa con chi mi supporta sempre in tutto e chi fa i veri sacrifici per questa super pazza mamma!!!
Partiamo dall’inizio,o meglio dalla vigilia di Natale,quando ci siamo recati io e Michele,alias IlMichelozzo,a Borgotaro per gli auguri di Natale ai nostri amici del gruppo 3t,Romano Alberto Fabio Cristian e Lele,e fin qui mi chiederete cosa c’entra.. 
Ragazzi c’entra e come,nel recarci alla macchina,Michele mi chiede vorrei andare a salutare i ragazzi del rifugio Penna ti va? Siii andiamo dico 
Perfetto andiamo su,un caffè tre chiacchiere e poi via verso casa alla cena della vigilia con i nonni e bimbi.
Tempo qualche giorno,mi arriva un messaggio con una planimetria,una traccia e scritto studia!!! Un po’ perplessa mi dico tra me e me,questo scherza, sa che ho paura..gli chiedo allora cosa devo fare.. lui in modo molto serio,studia dobbiamo andare a provarlo,tranquilla strada chiusa perché c’è neve battuta e poi strada inghiata/sentiero larghissimo o carraia chiamatelo come volete comunque autostrade rispetto alle tue fobie.. acceto la sfida ma non so ancora quando!!!
Il quando arriva dopo due giorni..infatti dopo i vari preparativi ed i bimbi dai nonni,si va..si parte!!!!
Non chiedetemi strade o come ci si arriva perché a parte sapere che si arriva a Borgotaro e si passa per Pontestrambo non so..
 
 
Il mio navigatore incorporato è un po’ sfallato :@@@
Beh arrivati al rifugio,il tempo di un caffè chiedere info sulla strada meglio pista da sci di fondo in inverno,si infilano i ramponcini e si corre!!! 
Beh uno spettacolo così già appena partita non me lo aspettavo, pista battuta benissimo,giornata di sole meravigliosa,silenzio assoluto solo il rumore dei nostri passi e i nostri respiri..il mio molto affannoso.. ho fatto davvero molta fatica,gesto atletico davvero imbarazzante, una balena arenata in spiaggia era meglio di me...ma vuoi mettere il divertimento!!! Niente crono,niente andature solo correre!!!! Mi sono sentita benissimo.. intanto che si macinano un po’ di km arriviamo ad un bivio e noi proseguiamo verso il Rifugio dei tre Faggi,un rifugio tutto nuovo dove si può fare una sosta per qualcosa di caldo, ci fermiamo per immortalare questi momenti unici,e poi si riparte in direzione Rifugio Casermette!!! Nel raggiungere questo rifugio,questa mamma pazza ha rallentato parecchio Michele,IlMichelozzo,e lui con tantissima e santissima pazienza mi ha aspettato e nonostante un piccolo intoppo,sempre perché non sto dove è logico stare,ovvero la strada..arriviamo alle foci del fiume Taro.  Non riesco a pronunciare Michele/IlMichelozzo,mi viene super papi!!! Abbiate pazienza,e anche tu super papi porta pazienza... beh torniamo a noi.. 
il super papi mi dice...mettiti li..che vuoi fare..mettiti li devo fare una foto!!! Ma a chi??? Lui al primo che passa...ma secondo te a chi devo fare la foto a te!!!!
Sono de coccio lo so!!!
Beh dopo foto,video e varie ed eventuali che avete visto o vedrete prossimamente..arriviamo al rifugio Casermette!!!! Finalmente sosta per una birretta di 10 minuti,e poi ci si rimette di corsa verso passo del chiodo e il punto di partenza...Rifugio monte Penna!!!
Mi sono meravigliata di me e di noi...più di me stessa perché del super papi ho certezze.... non credevo che in questi 18 km di percorso,dove incontri ragazzi con ciaspole,una coppia coi propri figli a ciaspolare,e due sciatori riuscissi a trovare la pace dei sensi!!!!
Nessun cell,nessuna preoccupazione,niente di niente....behhh un allenamento nell’allenamento come lo voglio definire io... 
Arrivati dopo questi 18 km,la fame è tanta ed il rifugio Casermette con i suoi gestori sono pronti ad accoglierci con un buon piatto di salumi e formaggi,un buon bicchiere di vino e la super crostata fatta in casa... rifocillati,scambiamo quattro chiacchiere con loro,e devo dire che ho trovato o meglio abbiamo trovato persone meravigliose,ospitali e molto alla mano,le persone genuine come un tempo..infatti qui il tempo si ferma..so che mi ripeto ma questo giro,fatto di corsa di condivisione di una passione che ci accomuna e ci ha fatto conoscere più di 10 anni fa,ci ha unito ancora di più e mi ha fatto capire che basta poco per essere felici!!!!
Questo giro..so ho già rotto fin troppo... mi ha dato tantissimo e vedrete nel corso di questo anno ci saranno altri giri e altre cose fatte insieme!!!!
Grazie super papi!!! Grazie Michele Pini/IlMichelozzo grazie per la pazienza e per tutto e per la meravigliosa giornata alternativa al solito allenamento!!! Detto tra noi le gambe erano ko ed il papi ha battuto mamy!!! 
 
 

01  02  03


About me

Michelozzo, al secolo Michele Pini, classe 1979.

Sempre più spesso in fuga su qualche sentiero montano, in compagnia della famiglia, di qualche buon amico o in solitaria col peloso e fedele Snow.

Contacts

Salsomaggiore Terme (PR - Italy)

www.ilmichelozzo.it

info@ilmichelozzo.it

Snow on Facebook

 
 

Mamma on Facebook

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudi il banner e acconsenti al loro utilizzo